La malinconia è noia diventata leggera

Sneaking in the closet and through the diary Now, don’t you know all he saw was all there was to see… John Prine, Six o’clock news. La sveglia mi strappa troppo presto da un sogno lontano, leggero e impalpabile come la pioggia che sta ticchettando sui vetri. Ricordo poco di quello che stavo sognando. EroContinua a leggere “La malinconia è noia diventata leggera”

Il tempo resta, siamo noi che passiamo

Papà mi abbraccia nel lettone, la barba ispida mi gratta le guance di bambino. Al di là della porta, giù dalle scale un mondo lontano; qualcuno che si muove in cucina, l’aroma del caffè che brontola nella macchinetta, rumori di passi che si affrettano oltre la finestra che dà sul viale . Papà non haContinua a leggere “Il tempo resta, siamo noi che passiamo”

Solitudine non è essere soli, ma essere vuoti

Il Maryland chiude tutte le scuole pubbliche dello stato dal 16 al 27 marzo per rallentare la diffusione del crescente focolaio di coronavirus. La classe mi ascolta ma io non so cosa dire. Fuori dalla finestra un cielo grigio e indifferente ci ricorda che in fondo la primavera può aspettare; i gabbiani planano sulla baiaContinua a leggere “Solitudine non è essere soli, ma essere vuoti”

La felicità consiste nell’ignoranza del vero

– Da questa parte, – rispose il Gatto, facendo un cenno con la zampa destra,- abita un Cappellaio; e da questa parte, – indicando con l’altra zampa, – abita una Lepre di Marzo. -Visita l’uno o l’altra, sono tutt’e due matti. – -Ma io non voglio andare fra i matti, – osservò Alice. – OhContinua a leggere “La felicità consiste nell’ignoranza del vero”

Inshallah in God we trust.

Una grande nuova era sta arrivando: Un bimbo verrà mandato dal cielo, egli avrà la vita degli dei… La finestrella alla mia sinistra mi restituisce brandelli di cielo indaco, c’è odore di salsedine e accenni di primavera trasportati dal vento che soffia dalla baia oltre l’oceano.   Questo bimbo governerà il mondo a cui iContinua a leggere “Inshallah in God we trust.”

Quis custodiet ipsos custodes?

Sono in ritardo. Attraverso l’atrio con fare trafelato. Alla mia sinistra, a ridosso della biblioteca, i ragazzi del drama club stanno allestendo un banchetto per raccogliere le registrazioni per il candygram di S. Valentino che si festeggerà domani. Il candygram è una raccolta fondi molto popolare nelle scuole Americane. I membri di un club siContinua a leggere “Quis custodiet ipsos custodes?”

Il tuo diritto ad alzare il pugno finisce là dove inizia il mio naso

A me fascio? Io fascio? A zoccolè, io non so’ comunista così… so’ comunista così” Mario Brega, ‘Un sacco bello’ La classe traduce le frasi di ripasso in power saving mode alzando di tanto in tanto gli occhi verso la finestrella che dà su White Oak. Anche se siamo in pieno inverno, fuori ci sonoContinua a leggere “Il tuo diritto ad alzare il pugno finisce là dove inizia il mio naso”

Rumors e Rumori

‘Mr.D’ chiede Priscilla senza nemmeno alzare la testa dal foglio, ‘Ma cos’è la Fama… quando Didone muore?’Domanda impegnativa, anche se formulata male. Prendo tempo girando la testa verso la finestra alla mia sinistra. Piove; una pioggia ghiacciata spinta dal vento polare frammisto a neve tritata che arriva dalla baia. Spruzzi d’acqua ticchettano sul vetro della finestra che dà su White Oak;Continua a leggere “Rumors e Rumori”