STORIE DI CONFINE:CARMELITA TORRES. IL PODCAST

Questa settimana potrete ascoltare il PODCAST della storia; Quello che la gente ama più dell’eroe è vederlo cadere, storia pubblicata il 25 maggio 2020 sul blog. Buon ascolto… Durante i mesi estivi usciranno brevi pillole, due storie inedite, foto, dialoghi ed echi di storie di scuola americana. Le vicende di Mr D. e i suoi alunniContinue reading “STORIE DI CONFINE:CARMELITA TORRES. IL PODCAST”

Quello che la gente ama più dell’eroe è vederlo cadere.

But the one thing they love more than a hero is to see a hero fail, fall, die trying. Spider-Man 2002 28 Gennaio 1917 confine di El Paso, Texas Carmelita è in marcia da un’ora, cammina lentamente verso la frontiera che adesso è una macchia uniforme che svetta all’orizzonte. È un incedere lento, accompagnato da un sole smorto che rimane sospeso in un cieloContinue reading “Quello che la gente ama più dell’eroe è vederlo cadere.”

Le parole insegnano, gli esempi trascinano

Ma nel cuore Nessuna croce manca È il mio cuore Il paese più straziato Giuseppe Ungaretti Mr Reder attraversa il semaforo tra l’intersezione di Battery Avenue e Key Hwy lasciandosi Inner Harbor, il porto turistico di Baltimora, alle spalle. Cammina lentamente inerpicandosi su per gli scalini di Federal Hill, muovendosi lentamente, con entrambe le maniContinue reading “Le parole insegnano, gli esempi trascinano”

Esistenze impalpabili come lacca per capelli

Solo il venti per cento degli esseri umani possiede il senso dell’ironia – il che significa che l’ottanta per cento del pianeta prende tutto seriamente. Non riesco a immaginare qualcosa di peggio. Okay, forse sì ci riesco, ma immaginate di leggere il giornale del mattino credendo che sia tutto vero, in qualche misura. Douglas Coupland,Continue reading “Esistenze impalpabili come lacca per capelli”

La fortuna è un vetro sottilissimo.

Maryland, 27 aprile, Dopo cinque settimane da reclusi ormai non facciamo neanche più caso ai pigiami, ai letti disfatti, ai capelli per aria e a quel mondo cancellato dai decreti federali che si affaccia di rimbalzo dai quadratini di Zoom e Google Meet e Skype. Lo chiamano distanziamento sociale. A scuola, il luogo di socializzazioneContinue reading “La fortuna è un vetro sottilissimo.”

L’America delle piccole cose

Broken hearts and dirty windows  Make life difficult to see That’s why last night and this mornin’ Always look the same to me John Prine, Souvenirs Ms. Baterman dice qualcosa mentre caccio indietro il mostro silenzioso del soggiorno che sta inghiottendo un boccone alla volta brandelli di quotidianità. Nel fondo della stanza la televisione accesaContinue reading “L’America delle piccole cose”

Un pensiero racchiuso nel cuore, uno aperto sulla lingua.

“We Are No Longer Asking Or Suggesting That People Stay Home, We Are Directing Them To Do So.” Monday March 30th Sorseggio il caffè guardando distrattamente il monitor del portatile acceso sulla pagina di Microsoft team. Alle mie spalle il Maryland si è fermato, il mondo si è fermato. La finestra della cucina mi restituisceContinue reading “Un pensiero racchiuso nel cuore, uno aperto sulla lingua.”