A est della notte

Al di là della baia i gabbiani planano accecati dalla luce abbacinante di un fervido cielo di metà maggio, ogni tanto si adagiano su qualche pilone di legno sbrecciato, come a riprendere fiato, poi via di nuovo su nel concavo azzurro.

Maggio in Maryland; cieli acquamarina striati da nuvole imbevute di pioggia, campi verde smeraldo infilzati da un esercito di elettrodotti ad alta tensione che si inseguono senza sosta oltre la linea grigia dell’orizzonte.

Intanto la nostra piccola aula è accerchiata da energiche spallate di vita. Al di là della finestra la primavera che si insinua maliziosa in ogni fessura, al di là della porta rumori attutiti di giovinezza e opportunità, di scalpitare gioioso e di sorrisi e di saluti e di arrivederci che sanno tanto di addii.

uoi continuare a leggere? Questa storia Farà parte del mio nuovo libro in uscita a fine maggio inizio giugno…

Published by excathedra20

Insegnante di latino e italiano per una decina di anni in Italia, dal Duemilaundici in una scuola superiore negli Stati Uniti.

One thought on “A est della notte

  1. Mr D ti sei surclassato; sei riuscito a stupirmi più di sempre.

    Sai creare il giusto equilibrio tra la realtà e i ricordi.
    Tra il documentare per chi la realtà USA non conosce e chi accosta questo mondo all’ Italia che ha lasciato.
    Un vero ponte tra prosa e poesia, tra linguaggio scritto e immagine evocativa.

    Michele hai talento.
    Giuliana Allen

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: